Angelo Cannata (Modica, 19 febbraio 1964) è ricercatore in spiritualità e biblista appassionato del pensiero debole di Gianni Vattimo.
Nel 1991 ha conseguito la licenza in Teologia Biblica presso la Pontificia Università Gregoriana ed è stato ordinato sacerdote nella Chiesa Cattolica.
Fino al 2013 ha diviso i suoi impegni tra l’insegnamento della Sacra Scrittura negli istituti teologici di Noto e Gela e il ministero parrocchiale.
Nel 2008 ha scritto per la Diocesi di Noto una breve Introduzione alla Lettera ai Filippesi.
Nel 2013 ha lasciato il sacerdozio e ha pubblicato Camminare, in cui è presentata la sua linea di pensiero; il libro è un’introduzione alla filosofia mirata ad evidenziarne una visione in chiave antimetafisica e come strumento di vita.
Nel 2016 ha dato inizio a Spiritual Study, un cammino di ricerca mirato al recupero della spiritualità al senso critico e alla laicità.

Il logo del sito è una tastiera musicale con spartito, per indicare che “interpretiamo” la vita nel doppio senso di vederci dei significati e porli in azione: “leggiamo” e “suoniamo” la vita, come un musicista legge lo spartito e lo interpreta suonandolo.